Come Pensare in Modo Creativo

C’è una certa attesa che viene dall’essere un’anima artistica. Se la vostra arte è la danza, il canto, la pittura o la scrittura, dovete trovare sempre modi nuovi e diversi per produrre opere per le altre persone.

Questo può essere difficile, tuttavia, quando ci sono 1000 cose nella vostra mente in una sola volta.

Con i nostri orari, abbiamo bisogno di tempo per cercare nuove idee, creare opere che gli altri apprezzino e produrne abbastanza in modo che non diventino troppo vecchie.

Portare avanti un blog aggiornato, può essere frustrante e spaventoso allo stesso tempo, ma non impossibile (oltre alle mie attività, ne gestisco 2 da solo e 1 in società). Qui di seguito ci sono 6 semplici idee per diventare un pensatore creativo senza perdere il lume della ragione.

Essere pronti per le idee.
Tenete sempre un notebook o un quaderno con voi per ogni evenienza. A volte mentre siamo presi con altro, in una frazione di secondo nella nostra mente scatta una scintilla. Abbiamo così tanti pensieri nel corso di una giornata, che basterebbe soffermarsi ogni tanto su una di esse per rendersi conto che vale la pena di approfondirla.
Anche scrivere alcune parole chiave vi aiuterà a ricordare il punto principale di questa idea. Nella migliore delle ipotesi, una mappa mentale, un foglio di carta e qualche colore è ciò di cui avete bisogno. Con il tempo parte di queste idee (o mappe) potrete annotarle in un quaderno, che combinate ad altre idee, diverranno un pezzo di un progetto futuro.

Creare qualcosa tutti i giorni.
Create qualcosa tutti i giorni anche se pensate che sia soltanto spazzatura. La maggior parte di ciò che scrivo inizia con una frase su Twitter. Dopo aver scremato ciò che sta dentro la “spazzatura”, la lucido un po’ e il prodotto finale diventa un “bel pezzo di spazzatura”.
La chiave è prendere l’abitudine di costruire un muscolo creativo.

Fare qualcosa di completamente diverso.
Cosa significa fare qualcosa di completamente diverso? Niente di stravolgente. Ad esempio, camminare all’indietro anziché in avanti, scrivere mancino al posto della mano destra (o mano destra al posto della sinistra), dormire sul lato opposto del letto.
Il punto è che se fate le stesse cose ogni giorno, la vostra base creativa sarà frutto di una conoscenza quasi statica, inamovibile, sterile. La creatività, nasce esplorando nuove idee che non abbiamo mai considerato prima.
Questo apre nuove idee che ci permettono di pensare in modo diverso e vedere quelle zone uniche della vita distinte dal nostro punto di vista.

Apprezzare le piccole cose della vita.
Apprezzate le cose piccole che normalmente vi capitano nella vita, perché non si sa mai che tipo di differenza possano fare per voi in futuro. Tutte le cose che ci circondano nel mondo hanno una certa importanza in base anche al modo in cui le guardiamo.
Un piccolo sassolino che rotola giù da una collina ghiacciata può accumulare così tanta neve da diventare una gigantesca palla verso la fine. Un semplice pennello può fare la differenza tra un buon dipinto e una cattiva pittura. Un paio di parole possono fare la differenza tra un pezzo medio e un pezzo d’ispirazione.
Queste sono tutte piccole cose che hanno un effetto profondo sul risultato finale. Ve ne accorgerete quando farete lo sforzo di aggiungere solo qualche piccolo elemento aggiuntivo (non parlo di straordinari) per rendere il vostro lavoro rilevante.

Non abbiate paura.
Non temete, perché di solito la paura non è reale. Quando ci mettiamo in uno stato di paura, impediamo alla nostra mente di avere pensieri creativi. Questa paura spesso scaturisce dal timore di non poter pensare a qualcosa di nuovo e diverso.
Spesso abbiamo paura di non sapere se gli altri apprezzeranno il nostro lavoro. Altre volte deriva dal confronto con persone ritenute migliori di noi.
La paura nasce anche dal fatto di partire da zero e non sapere come iniziare. Tutte queste paure possono impedirci di agire, distruggendo la nostra fiducia. Ma se l’unica cosa a cui dedicherete tempo è fuggire dalla paura, nulla di creativo verrà a farvi visita.
Qualunque siano i timori, evitate di vedere la vita attraverso di loro. C’è sempre un altro giorno e un’altra possibilità per fare meglio.

Il divertimento è il carburante della creatività.
Lasciatevi andare. La creatività si esprime al meglio quando siamo liberi. Ricordatevi sempre che quando si parla di creatività, non ci sono restrizioni. Siete liberi di fare quello che volete.
Ma quando vi imponete di controllare la creatività, ben presto comincerete a sentire il fardello del lavoro. Si suppone infatti, che la creatività sia la cosa più lontana dalla parola “lavoro”.

Dalla scuola al nostro lavoro, viviamo in una società che non premia e non incoraggia gli esseri umani ad essere creativi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *